ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI CE.NA.CO. - Centro Commerciale Naturale CE.NA.CO. Siracusa

09/12/2018
Vai ai contenuti

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI CE.NA.CO.

NEWS > 2011

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI CE.NA.CO.
Acradina-Grottasanta

(27 febbraio 2011)  Siracusa - Assemblea generale dei soci Cenaco Acradina Grottasanta ieri al Grand Hotel di Ortigia, Al centro del dibattito ancora una volta il piano di riqualificazione urbana del quartiere, e PUC, il piano urbanistico commerciale che manca. Dai commercianti e dallo stesso presidente Francesco Veneziano ancora un sollecito al Comune di mettere al più presto mano all'importante strumento che una volta per tutte apporterebbe le giuste regole e gli opportuni interventi in un comparto abbastanza delicato, perché attraversato dalla crisi globale, quanto precario perché proprio privo delle fondamentali regole.
Ma si è parlato anche dell'urgenza di ottenere un capitolo di spese ad hoc all'interno dei bilanci comunale e provinciale in seguito al riconoscimento e all'accreditamento del Cenaco da parte degli enti pubblici e della Regione, cosi come dei prossimi Bandi europei e regionali per 330 CCN riconosciuti a livello istituzionale in Sicilia e  per i quali è previsto accesso a finanziamenti a fondo perduto del 50%.
Il presidente Veneziano ha poi illustrato le inevitabili ricadute sul commercio siracusano, gli effetti negativi della crisi generale che investe anche la provincia di Siracusa, cosi come l'attuale situazione nel Mediterraneo. Dal macro al micro sistema economico, un excursus che ha snoccialto non poche criticità del settore: l'esigenza di norme e regole per un effettivo rilancio del comparto commercio locale, dunque riordino dei mercati rionali, abbattimento della cartellonistica selvaggia e dell'ambulantato illegale, la carenza di parcheggi nell'area commerciale, la riqualificazione del territorio a partire da piazza Leonardo Da Vinci, via Polibio sino a via Tisia (piano che rientra nel cosiddetto Asse 6 per un importo di sei milioni di euro e ancora non esitato dalla Regione).
Si è parlato anche di una sorte di rinnovamento che ha investito negli ultimi anni il Cenaco Acradina Grottasanta. "Essere soci Cenaco deve essere un fatto di prestigio - ha esordito Veneziano - un motivo di gratificazione per il commerciante che sempre di più deve indirizzarsi verso la innovata formula del consorzio e non dell'intrapresa individuale. E' proprio nei momenti di grande crisi che occorre fare squadra ed essere propositivi anche senza l'apporto del pubblico". Tra qualche giorno, vedrà la luce un'altra iniziativa Cenaco: la card riservata ai clienti Cenaco Acradina Grottasanta per una scontistica offerta dai negozi associati in rete elencati in una apposita brochure.
Infine, rinnovato rapporto con gli enti pubblici e programmazione di eventi. Dal Carnevale Cenaco in cantiere e di prossima realizzazione per le vie del CCN, in collaborazione col quartiere Acradina, la Festa della Mamma e del Papà, la Festa del Cioccolato, Estate Cenaco, la Notte Bianca di Settembre, l'Ottobrata, la Giornata Rosa, la Lotteria di Natale Cenaco, fiore all'occhiello del consorzio da cinque anni.
Nei prossimi giorni avverrà anche un incontro importante con la Sovrintendente ai Beni Culturali Ciurcina per chiarire la questione sui vincoli paesaggistici che limiterebbero l'apposizione di insegne luminose e manifesti pubblicitari in quei esercizi commerciali che ricadono a metà di Viale Tisia, direzione Largo Dicone e via dell'Olimpiadi, in quanto area a ridosso della Balza Acradina.
Altra richiesta verrà indirizzata al Comune circa l'adozione da parte del Cenaco dell'area attrezzata a verde in viale dell'Olimpiade.

VENEZIANO: "URGE IL PUC.  SENZA LE REGOLE NON SI PUO"
Interventi del presidente Cenaco Acradina Grottasanta in Assemblea Generale Soci


(27.02.2011)  Siracusa - Approvazione del regolamento, bilancio preventivo e consuntivo. Doveva bastare per un'ora di assemblea, ma i soci hanno incalzato su vari aspetti della tematica commercio a Siracusa.
Poco soddisfatto il presidente Veneziano, ancora una volta, della presenza dei commercianti all'assemblea, in ogni caso l'appello  a partecipare a un momento importante di vita del Cenaco, di scelte anche drastiche cosi come innovative, è stato lanciato dai vertici, cosicchè rispetto all'anno passato si è registrato un ottimo bilancio, non solo in termini economici, ma in termini di appeal. "Questo perché il Cenaco è sempre più vivo e organizzato. Farne parte è diventato un privilegio, non essere socio è penalizzante. La mia preoccupazione resta sempre quella di essere ancora troppi pochi iscritti". Andando al cuore dei problemi. Vigili urbani e piano commerciale. Su questi due versanti occorre fare pressing, ha detto Veneziano, nei confronti dell'amministrazione comunale.
L'Assemblea ha recepito appieno il messaggio: quello di  un Cenaco moderno, dinamico che si rivolge alla comunità, alle istituzioni, ai cittadini. Un Cenaco che vuole fare il salto di qualità sia sull'impegno sul sociale, sulla cultura, iniziative di eventi, un Cenaco che vuole un rilancio effettivo della qualità del commercio e che invece deve fare i conti con una clientela potenziale di "cassaintegrati, precari, vittime della crisi del petrolchimico".  Il Cenaco ha preso l'impegno forte quello di sensibilizzare il Comune per realizzare finalmente il PUC. C'è grande necessità di portare ordine in questa città, dai mercati rionali, alla cartellonistica, all'area di riqualificazione del territorio. Cosi non si può andare avanti".

Copyright © 2004/2018 - CE.NA.CO. Via Pitia, 23 - Siracusa - P.I. 01454060896 - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti